Il lato nascosto del Tradire! - In Salus - Centro Medico Polispecialistico di Lecco

Il lato nascosto del Tradire!

tradimento-insalus Quando Claudia entra nello studio per la prima volta è rigida e agitata. Ha bisogno di parlare ma allo stesso tempo ne ha paura. Riesce a dire tra le lacrime di aver tradito il marito, si sente cattiva, non si riconosce più ed è presa dai sensi di colpa. Lei che aveva fatto sempre tutto bene, con una vita pulita e ordinata si ritrova nel caos. Vorrebbe interrompere e chiudere questa “relazione” ma nonostante tutti i buoni propositi appena lui si fa sentire scatta in lei qualcosa di inspiegabile e non riesce a dire no … Quello che è successo a Claudia non è raro, molte persone si trovano improvvisamente catapultate in situazioni simili e la mente va in tilt.  

L’ingresso di Eros: cosa significa?

Siamo abituati a leggere queste situazioni in modo frettoloso e spesso giudicante “è una poco di buono” “ vuol dire che non ama più il marito” “dovrebbe avere più forza di volontà se vuole salvare il suo matrimonio” “sta buttando via tutto, famiglia e figli compresi, per un colpo di testa” “le persone serie certe cose non le fanno” “a me non capiterà mai” ma se usciamo da questi giudizi e andiamo in profondità scopriamo altro. Eros, la forza dell’istinto e della passione, che per gli antichi Greci era la più potente forza vitale, a cui nemmeno gli dei potevano resistere, è entrata in scena! Quando le nostre vite sono troppo ordinate, calcolate, quando lo spazio per il piacere, per la vita, per il gioco, si riducono al minimo, ecco che arriva qualcosa di imprevedibile e stravolgente che le mette a soqquadro.  

Andare oltre il Giudizio: si può?

Fuori dal giudizio scopriamo che l’Anima ha bisogno proprio di questa energia per rinascere e per rifiorire. Claudia dopo la nascita dei due figli, con il lavoro e la casa di cui occuparsi si era spenta. Era piatta e triste e le sue giornate erano solo fatiche. L’ingresso di Eros nella sua vita è stata una ventata che ha ripulito il campo: ha ripreso a guardarsi, a vedersi bella, è rifiorita la donna, e soprattutto ha iniziato a scoprire parti di sé che le erano estranee e sconosciute. Ha scoperto una parte passionale, vitale capace di improvvisare e non solo di organizzare, piena di voglia di conoscere cose nuove. Claudia ama suo marito, non Vuole lasciarlo, ma aveva bisogno di questa esperienza per evolvere da una fase di stallo. Aveva bisogno di Eros per scoprire che non è solo la donna ordinata, precisa e perfetta che conosceva, e che in lei abita molto altro.  

Incontrare se stessi attraverso la Vita

L’Anima non segue le regole della società, della morale, i progetti che facciamo, gli schemi dell’Io; l’Anima ha altri codici che escono da tutto questo. Non possiamo misurare questi accadimenti con il metro del giudizio e della ragione: li ridurremmo a semplici “errori” e ne perderemmo il valore evolutivo, il senso profondo. Claudia è cresciuta e durante la terapia ha compreso che il punto non era smettere di frequentare quell’uomo, confessare il tradimento al marito o lasciarlo: il punto era accorgersi della nuova Claudia che stava emergendo, riconoscerla e accoglierla per farla diventare parte integrante della sua vita. Integrare questa nuova immagine di sé le ha permesso di lasciar andare la catena dei sensi di colpa e di cominciare a usare questa energia, Eros, dandole spazio nelle sue giornate. Solo quando si cambia sguardo sugli accadimenti della vita, questi diventano il terreno fertile su cui crescere e fiorire!  

Psicoterapeuta Marta Monciotti