Lista nascita: cosa serve davvero? - In Salus - Centro Medico Polispecialistico di Lecco

Lista nascita: cosa serve davvero?

lista nascita lecco | insalus
Prima della nascita del vostro bambino e prima di andare in un negozio “specializzato” che vi proporrà la lista nascita dovremmo farci una semplice domanda: “di che cosa ha veramente bisogno un neonato?”  Quasi tutte le mamme in gravidanza si fermano davanti ad alcune vetrine ricche di deliziosi abitini, vero?
  Quasi per tutte le mamme vale stessa cosa: nella testa si innesca il meccanismo dello shopping compulsivo. È come se il nostro bimbo non potrà fare a meno di qualsiasi cosa, vero? Eppure tante mamme dichiarano, se lo avessi saputo prima.

E allora proviamo insieme a trovare l’indispensabile!

 

Cosa portare in ospedale per il parto?

È davvero importante capire cosa mettere in valigia per il parto. Quindi iniziamo con il riportarvi le primissime cose indispensabili che servono al vostro bambino ed anche a voi mamme.
Vestitini per il neonato
I giorni di permanenza presso l’ospedale di Lecco sono 2 o 3. Il corredo neonato sarà formato da 3 cambi, ciascuno composto da:
  1. PRIMAVERA/ESTATE: body in cotone + tutina in cotone, calzine di cotone, un golfino leggero
  2. AUTUNNO/INVERNO: body in lana/caldo cotone, tutina in ciniglia, calzine di cotone/lana, golfino
  *Nel 1° cambio bisogna aggiungere un cappellino e una copertina. Si consiglia di inserire ciascun cambio in un sacchetto
  Vestiti per la mamma
  • 1 t-shirt comoda per il travaglio/parto
  • camicie da notte o pigiama
  • 10 paia di mutante in rete elastica
  • 1 paio di calzini antiscivolo
  • necessario per l’igiene personale
  • 1 pacco di assorbenti da notte
  • accappatoio [per eventuale travaglio/parto in acqua]
 

Cosa bisogna comprare per casa?

E qui arriva il bello. Qui noi riportiamo davvero l’indispensabile.
Oltre ai vestititi che avete comprato per mettere in valigia, le cose necessarie da comprare sono:
  • lenzuolini sotto e sopra per culla e carrozzina
  • alcune copertine,
  • qualche coprimaterasso,
  • il necessarie per la toeletta, ovvero due morbidi accappatoi a triangolo, sapone delicato , forbicine con punte arrotondate, crema all’ossido di zinco, garzette sterili.
  Ricordatevi che nei primi giorni sarà necessario medicare il cordone ombelicale, leggi qui tutto quello che serve.
Da parte dei parenti ed amici riceverete tantissimi regali “a sorpresa” a meno che voi non facciate una lista nascita. Quindi riceverete sicuramente tante tutine, tanti completini e tante calzine e bavaglini colorati! Aspettate quindi a fare ulteriori acquisti.
 

Quali pannolini bisogna comprare?

 Ed ora vi parliamo dei pannolini
“Pannolini usa e getta e pannolini lavabili presentano entrambi vantaggi e svantaggi. Da quando gli usa e getta sono comparsi sul mercato, sono stati preferiti da gran parte dei consumatori per la loro praticità d’uso.

Tuttavia, esistono molte buone ragioni per scegliere i pannolini lavabili. Rinunciando alla comodità di un prodotto usa e getta, i genitori che optano per i pannolini lavabili vengono ripagati da grandi benefici per essi stessi, per il proprio figlio e per la collettività.

In sintesi, i vantaggi dei pannolini lavabili sono:
  1. rispetto dell’ambiente
  2. salute del bambino
  3. buona tenuta pipì
  4. risparmio per le famiglie
  5. risparmio per la collettività
Trovate tutte le informazioni necessarie qui

 

Meglio scegliere la culla o il lettino?


Ora invece parliamo del luogo in cui dormirà il vostro bimbo. Meglio scegliere la culla o il lettino? Sicuramente nel primissimo periodo, essendo il bebè un mammifero vorrà stare accanto ai genitori. Il nostro consiglio è di sistemare una culla accanto al vostro letto per agevolare la vostra organizzazione.

 

Quale fasciatoio comprare?


  Esistono tantissime tipologie di fasciatoio, dai più economici (gonfiabili da appoggiare ad una scrivania o a un mobile già presente in casa) a quelli meno economici che fungono anche da cassettiera. La scelta sarà effettuata in base a come vorrete organizzarvi. Dove vorrete cambiare il bambino? Quale spazio avete a disposizione nella vostra casa?

 

La fascia porta bebè


La fascia porta bebè sarà utile per le uscite a piedi e soprattutto per calmare, rassicurare e tranquillizzare il bambino a casa. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

 

Il ruolo dell’ovetto


L’ ovetto per il trasporto in auto, sarà da usare subito alla dimissione dell’ospedale, a meno che optate per un parto a casa. Mi raccomando l’ovetto deve essere omologato e a norma.

   

Quali creme, bagnoschiuma e shampoo scegliere?


Qui fate molta attenzione! L’industria cosmetica vi proporrà tanti prodotti per bambini per bagno, shampoo e creme vari. Dovete scegliere un prodotto poco aggressivo, possibilmente senza alcool , conservanti, petrolati  e siliconi che seccano la pelle e possono nuocere alla salute.
Un semplice amido di riso nel bagnato è sufficiente e un sapone neutro per lavare il sederino.
Anche le salviette monouso sono da usare con parsimonia, vale lo stesso discorso!

 

Quale biberon, sterilizzatore, tettarella e ciuccio è migliore?


Se l’intenzione è di allattare al seno non dovrebbero servire!
Si fa sempre in tempo ad acquistarli dopo! Anche per il ciuccio è indicato attendere che il bambino sappia succhiare bene altrimenti si confonde!
Quindi si aspetteranno le prime 2-3 settimane! Poi la scelta è davvero fisiologica. Ogni bambino (anche nei primissimi giorni di vita) fa le proprie scelte. Alcune mamme hanno dichiarato di aver cambiato diverse tipologie di ciuccio prima di capire quale fosse migliore.

 

Quale bilancia pesa bambino bisogna comprare?


Siccome non serve pesare quotidianamente il bambino, è consigliato un controllo settimanale del peso , meglio uscire e recarsi dalle ostetriche che offrono questo servizio!

Ostetrica Sara Monterisi