Centro d'eccellenza per l'obesità e il sovrappeso - In Salus - Centro Medico Polispecialistico di Lecco

Centro d’eccellenza per l’obesità e il sovrappeso

Centro d’eccellenza per l’obesità e il sovrappeso

Presso in Salus si apre il Centro di eccellenza per il sovrappeso e l’obesità.

L’obesità deve essere considerata come una vera e propria malattia cronica che provoca numerose complicanze più o meno gravi come ad esempio il diabete tipo 2, l’ipertensione arteriosa, la cardiopatia ischemica, l’insufficienza respiratoria con sindrome delle apnee notturne (OSAS), l’osteoartrite o ancora problemi renali che provocano l’accesso in dialisi

In Italia il 46% degli adulti, ovvero oltre 23 milioni di persone, e il 24% tra gli under 18 anni, vale a dire 1,7 milioni, presenta un eccesso di peso. (fonte: Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation).

Questi dati rappresentano una vera e propria emergenza sanitaria in termini di riduzione della qualità di vita del paziente oltre che dell’aspettativa di vita del paziente stesso

In Salus propone un approccio clinico multidisciplinare avvalendosi di professionisti quali:

  • Chirurgo bariatrico che si occupa della valutazione generale del paziente e stabilisce, unitamente ai colleghi del team, la possibilità che un paziente possa essere sottoposto a chirurgia bariatrica
  • Dietista e nutrizionista che si preoccupano dell’inquadramento nutrizionale del paziente,
  • Endocrinologo che si occupa dell’inquadramento clinico e metabolico del paziente 
  • Nefrologo che si occupa dell’inquadramento clinico dei pazienti,
  • Psicologo che si occupa della valutazione delle patologie correlate all’obesità oltre che del supporto pre e post operatorio dei pazienti

La chirurgia bariatrica è un’opzione terapeutica se:

  • si è in una condizione di obesità grave con un indice di massa corporea (BMI) pari a 40 o superiore
  • il BMI è compreso tra 35 e 39.9 ma si è in presenza di una cosiddetta comorbidità, ovvero un problema di salute legato al peso, come il diabete  o l’ipertensione arteriosa
  • si è disposti a mettere in pratica i cambiamenti di stile di vita necessari perché la chirurgia possa funzionare.

Presso In Salus si effettuano:

Gli interventi vengono eseguiti dal Dr xx presso l’istituto Gavazzeni di Bergamo. In particolar modo il dottore esegue principalmente interventi di:

  • Sleeve Gastrectomy (SG, resezione gastrica verticale). Con la Sleeve Gastrectomy si attua una resezione gastrica verticale (cioè si asporta buona parte dello stomaco) con tubulizzazione delle stomaco residuo. La profonda modifica nella secrezione di ormoni prodotti dal tubo digerente produce una forte riduzione dell’appetito e una vera sazietà precoce. L’introito di cibo è quindi ridotto (non come nel bendaggio per la volontà del malato rafforzata dalla sazietà fastidiosa imposta dal bendaggio stesso) spontaneamente, per ridotto appetito e sazietà precoce. La Sleeve Gastrectomy – SG è un intervento abbastanza rapido, non ha quasi complicazioni nutrizionali e, soprattutto, si segnala per una buona qualità di vita postoperatoria: per questi motivi è l’intervento più in crescita, e viene raccomandato particolarmente a persone di età avanzatamalati ad alto rischio se sottoposti a interventi prolungati, o anche a soggetti con BMI 40-50. La SG viene proposta anche in persone con BMI = 60 come primo passo di una terapia sequenziale (si esegue cioè prima una SG per ottenere un calo ponderale e quindi una riduzione del rischio; successivamente in caso di recupero del peso, non obbligatorio, si può eseguire un secondo intervento di tipo malassorbitivo.
  • Bypass gastrico (RNYGBP). Il bypass gastrico offre buoni risultati a lungo termine, ed è una terapia potente contro il diabete tipo 2 e contro la malattia da reflusso gastroesofageo. Con l’intervento di bypass gastrico – RNYGBP il chirurgo crea una piccola tasca nella parte superiore dello stomaco. Il piccolo intestino viene poi tagliato a breve distanza sotto lo stomaco principale e collegato alla nuova sacca. L’obiettivo è quello di convogliare direttamente in questa parte di intestino i flussi alimentari, bypassando la gran parte dello stomaco e il primo tratto intestinale. Funziona, come la Sleeve Gastrectomy, riducendo l’appetito e dando sazietà precoce; i suoi risultati a 15 anni sono noti e sono buoni, sia in termini di perdita di peso sia nella terapia del diabete tipo 2. Si tratta però di una procedura più complessa del bendaggio e della Sleeve Gastrectomy: procura carenze di calcio e ferro e, come le precedenti, soprattutto in persone con BMI > 50, ha una certa percentuale di fallimenti.

Approfondisci con gli articoli dei nostri professionisti