Le allergie in età pediatrica : come riconoscerle e come prevenirle - In Salus - Centro Medico Polispecialistico di Lecco

Le allergie in età pediatrica : come riconoscerle e come prevenirle

allergie pediatriche bambini alimenti inalanti dermatite allergologa allergologa in salus lecco

L’allergia è conseguente ad una risposta anomale del sistema immunitario che riconosce come estranea una sostanza (allergene ) generalmente innocua, come se fosse un agente aggressivo da cui difendersi , scatenando una reazione allergica infiammatoria.  

Il bambino predisposto geneticamente (spesso si tratta di un bimbo nato da genitori allergici)  quando viene a contatto con gli allergeni, produce con maggiore facilità e quantità , delle immunoglobuline di tipo IgE  che scatenano la reazione allergica. Se  entrambi i genitori sono allergici, il rischio che anche il figlio sia allergico è pari al 60-80%,  se un solo genitore è allergico il rischio è del  30%,  mentre in assenza di genitori allergici il rischio è del 10 -15 %.

L’incidenza delle allergie , anche in età pediatrica, è in costante aumento : oggi ne soffre il 25% dei bimbi , negli anni ’90 era interessato il 7% delle popolazione pediatrica.

Quando può insorgere l’allergia?

L’allergia può manifestarsi a qualsiasi età, anche nel primo anno di vita , l ‘ insorgenza e la gravità della sintomatologia è  influenzata da fattori ambientali (vivere in città, alto inquinamento), da fattori infettivi, da stili /qualità di vita, dalla alimentazione, dall’ uso di  farmaci.

Come distinguere l’allergia da altre patologie?

Riconosce l’allergia non è sempre facile e immediata, soprattutto in età pediatrica,  dove i sintomi allergici, sono sovrapposti ad altre cause , spesso di tipo infettivo.  Anche  le reazioni agli alimenti non sempre sono dovuti alla allergia :  possono essere  delle tossinfezioni alimentari  da contaminazione batterica di un alimento, o da reazioni pseudo allergiche conseguenti alla assunzione di grandi quantità di istamina  , additivi, coloranti. Pertanto , per poter arrivare ad una diagnosi corretta , è molto importante una anamnesi dettagliata , valutando tutti i  cofattori e il tipo di sintomatologia accusata , soprattutto in età pediatrica.

Che tipo di allergie possono manifestarsi nei bambini?

Le forme allergiche  in età pediatrica, possono colpire  vari distretti , e dare sintomi  che interessa l’apparato respiratorio con rinite,congiuntivite,  e  asma,  la cute con dermatite, orticaria, angioedema;  l’apparato gastro enterico con dolori addominali, vomito , diarrea , arresto della crescita, l’ apparato cardio circolatorio nelle forme gravi di anafilassi .

Consigli per alleviare le allergie nei bambini

Esistono delle raccomandazioni  che possono ridurre la gravità della sintomatologia allergica, come l’allattamento materno esclusivo al seno per almeno 6 mesi per i suoi benefici nutrizionali e immunologici, l’introduzione di cibi complementari potenzialmente allergizzanti tra il 4-6 ° mese ,  indipendentemente dal rischio atopico, la profilassi indoor con riduzione del fumo di tabacco e degli allergeni domestici come acaro e muffe, epiteli di animali,  utilizzo dei probiotici come effetto anti infiammatorio/immunomodulanteassunzione di vitamina D come effetto immunomodulante : da sottolineare che ancora oggi non esiste  una interpretazione “univoca” della loro reale utilità.

Per arrivare ad una diagnosi , dopo una accurata anamnesi , l’allergologo si potrà avvalere di alcuni test diagnostici come i Prick test cutanei  che valutano la reazione cutanea dopo il contatto con goccioline di estratti allergenici applicati sulla cute dell’avambraccio , nell’arco di 15 minuti, la spirometria che valuta nel soggetto con sintomi asmatici ,la capacità polmonare e la sua risposta ai broncodilatanti inalatori.

Dott.ssa Donata Panzeri, Pediatra e allergologa pediatrica

Tags: , , , , , , , , , , ,